Il Quirinale tra il 1400 e il 1500
Nel medioevo il colle venne a popolarsi di chiese, di palazzetti gentilizzi e di torri, mentre gli edifici antichi andavano in rovina ed i loro marmi cominciavano ad essere utilizzati per costruire nuove fabbriche. Nel 1400 e all'inizio del 1500 intorno alla piazza e lungo l'antica via Alta Semita (oggi Via del Quirinale) si disposero palazzi e ville di nobili e prelati tra i quali il cardinale Oliviero Carafa, proprietario di una villa con vigna sul luogo dove oggi sorge il Palazzo del Quirinale. Nel 1550 la villa Carafa venne presa in affitto dal cardinale Ippolito d'Este a Tivoli, che trasformo' la vigna in un elaboratissimo giardino, arricchito da fontane, giochi d'acqua, sculture antiche. La bellezza e amenit della vigna del cardinale d'Este indussero Papa Gregorio XIII (1572-85) a far ampliare a sue spese la piccola villa affidando il nuovo fabbricato all'architetto Ottaviano Mascarino. Questi realizz, tra il 1583 e il 1585, un'elegante villa con facciata a portico e loggia collegate internamente da una splendida scala elicoidale; al progetto del Mascarino si deve anche il cosiddetto "torrino", il belvedere che corona la palazzina. Morto Gregorio XIII, il successore Sisto V (1585-90) acquist nel 1587 dai Carafa la villa di Monte Cavallo per farne la sede estiva del pontificato. La piccolla villa costruita dal Mascarino non era per suffficiente ad accogliere la corte pontificia e a soddisfare le esigenze di rappresentanza, per questo Sisto V affid all'architetto Domenico Fontana l'incarico di ampliare l'edificio costruendo una lunga ala verso la piazza e un secondo palazzo su via del Quirinale, cos da formare un ampio cortile interno. Sisto V si preoccup inoltre di far sistemare la piazza, provvedendo anche al restauro del gruppo scultoreo dei Dioscuri che fu completato dall'aggiunta di una fontana. Sisto V mor al Quirinale, e il progetto di ristrutturazione del palazzo fu portato a termine dai suoi successori. Particolarmente significativo fu l'intervento di Clemente VIII (1592-1605), che concentr le sue attenzioni sul giardino, ordinando tra l'altro la costruzione della monumentale Fontana dell'Organo, ornata da mosaici, stucchi, statue e animata dal suono di un organo ad acqua.

Tratto da www.quirinale.it


Torna indietro