BCC - Banca di Credito Cooperativo
Il Nostro Sistema
Originariamente, le BCC vedono la luce come Casse Rurali ed Artigiane nel periodo a cavallo tra la fine dell' 800 e il nuovo secolo ad opera di cooperatori ispirati dal Magistero sociale della Chiesa cattolica che ebbe un ruolo determinante nello stimolare le fasce umili delle popolazioni rurali (soprattutto agricoltori ed artigiani, allora categorie prevalenti e particolarmente fragili) per affrancarsi dalla miseria e dal fenomeno diffuso dell' usura.
Le Banche di Credito Cooperativo nascono dunque da una necessita' e da un' utopia. La necessita' di permettere al maggior numero possibile di persone di ottenere prestiti a condizioni piu' vantaggiose rispetto a quelle praticate dalle banche tradizionali. L'utopia di riuscire a far procedere insieme, ogni giorno, impresa e solidarieta', attenzione alle persone e capacita' di autofinanziamento.
Da allora, le Casse Rurali ed Artigiane hanno mantenuto uno strettissimo rapporto con il territorio di riferimento, intrecciando la propria storia con quella delle comunita', tanto da conquistarsi a pieno titolo l' appellativo di banca locale.
Le Banche di Credito Cooperativo, per non perdere i vantaggi legati alla piccola dimensione, si sono strutturate in un sistema nazionale che prende il nome di Credito Cooperativo e che si articola su due versanti, uno associativo e uno imprenditoriale, volti ad assicurare l' integrazione, le sinergie e le economie di scala tra e per le singole aziende.
Le Banche di Credito Cooperativo italiane sono inoltre inserite nel piu' ampio sistema del Credito Cooperativo internazionale.